Rispondere
Highlighted
Utente della Community
Messaggi: 1
Registrato: ‎10-01-2018

Opzione Corriere Espresso?

Buongiorno a tutti, 

sono un utente eBay da alcuni mesi, e nell' ultimo periodo - non solo in concomitanza delle Feste Natalizie, in cui un sovraccarico di lavoro con conseguenti rallentamenti è comprensibile - sto notando una diffusa inefficienza delle poste italiane, sia  nel commercio online, non solo eBay, che negli altri servizi, lettere e pacchi arrivati dopo tempi lunghissimi o addirittura persi; tale situazione è tanto più grave nelle spedizioni internazionali in cui spesso emerge dal tracking, quando è disponibile, che un pacco è arrivato, passo dopo passo ma abbastanza velocemente, da Kyoto o dal Kentucky a Milano, per poi impiegare tre settimane o più a percorrere 400 km. Quando non viene addirittura perso. 

Di fronte a questa situazione, se ci sono abbastanza persone come me a cui piace ordinare articoli non altrimenti disponibili (nel mio caso ho una predilezione per prodotti Americani e Giapponesi, ma il Mondo è grande!), e dall' altro lato ci sono Venditori che fanno buoni affari col commercio internazionale, non sarebbe opportuno incentivare la possibilità di servirsi, ovviamente con un sovrapprezzo, di un Corriere Espresso? In cambio di qualche euro si potrebbe avere un servizio veloce e tracciabile dal lato dell' acquirente, e scongiurare l' eventualità di dover pagare colpe che non hanno, tramite feedback non gratificanti e addirittura rimborsi, da parte dei Venditori

Utente della Community
Messaggi: 26.709
Registrato: ‎19-05-2008

Rif.: Opzione Corriere Espresso?

[ Modificato ]
in risposta a robertooil

Sacrosanta iniziativa, non dico altro da anni, nessuno ti impedisce di concordare ogni volta con il venditore di turno una spesizione tracciabile del tipo che preferisci pagandone il costo.

 

Temo però che in molti casi la differenza di costo non sarà di pochi euro.

 

Inoltre se dai una occhiata a questa sezione "spedizioni" del Forum vedrai dei threads dedicati anche ai Corrieri e  non per tesserne le lodi.

 

In merito al declino di Poste Italiane il fenomeno è costante da anni e senza cenni di ripresa, l'anno scorso erano sommersi da decine di tonnellate di corrispondenza inevasa e non credo che quest'anno sia andata molto meglio, questa estate c'è stata la mobilitazione dei dipendenti (si fa per dire, meglio dire schiavi) SDA........insomma le cronache sono piene di eventi del genere, stupisce che nessuno faccia qualcosa.

 

Ciao

“Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu.”

( M. Troisi)